Taormina – Messina – Sicilia – Italia

Un  piccolo  angolo di paradiso  sulla terra.

Johann  Wolfgang  Goethe   

Sono certa  che sarete dello stesso parere  ecco perché !

IMG_E0374

Taormina

Da   Tauro  mènion   …   abitazione  sul  tauro 

La   colonia  greca   sul    Monte Tauro   a  200 metri di altezza.

Nel  Mar Ionio … si affaccia   e   l‘Etna ... abbraccia.

IMG_E0564

Nella piazzetta antistante Porta Catania  ..

La Chiesa di  S. Antonio

Risale al  XIV°secolo, oggi sede di un presepe permanente con molti monumenti della città in miniatura.

IMG_E0360

Porta  Catania e Porta Messina

Sono le due porte d’accesso della mura che cingono la città.

Porta  Catania

La costruzione risale al 1440,  la data è incisa nell’edicola che raffigura lo stemma aragonese, consente l’accesso da sud a Corso Umberto I°.

IMG_0358

In  Corso Umberto I°

La Basilica Cattedrale  San Nicolò di Bari 

Fu costruita sui ruderi di una una precedente Chiesa, sotto il regno di Federico III° D’Aragona.

IMG_0398

Esattamente  di fronte  …

La Fontana  del  Minotauro  o  delle 4 fontanelle

Risale al 1635  è  in stile barocco,  realizzata in pietra.

Del  Minotauro,  perché  è sovrastata da questa figura della mitologia greca, con li corpo di uomo e la testa di toro, ma  qui è rappresentato in versione femminile e regge una sfera e uno scettro quali simboli di potere.  Il Minotauro  è  uno dei simboli araldici di Taormina.

Delle 4 Fontanelle,  perché sono 4 le fontanelle che si  trovano ai 4 angoli  della fontana. Sono 4 colonnine  sormontate da cavallucci marini.

IMG_0400

IMG_0290

Da qui si intravede ….

Il  Palazzo dei Giurati

Palazzo storico del 1700,   oggi  sede del comune.

IMG_0288

Proseguendo  ci si ferma spesso perché  …

Sono tanti  i negozi  e le botteghe artigiane per lo più  di ceramiche e ricami  che attirano l’attenzione, tanti anche i locali  dove gustare le tipiche ricette dal dolce al salato che bontà!

Anche i vicoletti che si diramano  che  belli !

IMG_0430

IMG_0434

Si  arriva cosi alla  ….

Porta di Mezzo  

Cosi detta perché si trova a metà strada tra Porta Catania  e  Porta Messina.

Sovrastata dalla imponente …

Torre dell’Orologio

Era una torre di avvistamento costruita tra  l’XI° e il XII° secolo.

IMG_E0276

In   Piazza  IX Aprile 

La Chiesa di  San Giuseppe

In stile barocco,  con doppia scalinata che porta all’ingresso.

IMG_0420

IMG_E0326

Mi  giro …

IMG_E0277

Mi affaccio dalla balaustra  che delimita  in parte  la bella piazza  e  vedo ..

La Baia di Naxos  

IMG_0308

Il  Vulcano  Etna

IMG_0317

Ancora in questa suggestiva piazza …

La  Chiesa di Sant’Agostino

Eretta nel 1448,  oggi  sede della biblioteca comunale

IMG_E0278

Da qui  si intravede …

La Baronessa

Un palazzo storico di fine 800  appartenuto alla Baronessa Giuseppina Del Bianco  Calanna di Policastrello.

Oggi un ristorante molto bello con le sale interne dai soffitti affrescati , e una terrazza panoramica.

Ho trascorso una bella serata cenando qui, e con l’atmosfera vacanziera che si respira,  il  panorama sulla piazza ed oltre,  la cena gourmet  un’esperienza da ripetere.

IMG_E0083

IMG_E7853

Proseguendo ancora lungo il corso …

LA  Chiesa di Santa Caterina

Eretta nel XVII° secolo,  all’interno la statua di Santa Caterina d’Alessandria del 1493.

IMG_0291

Accanto alla Chiesa ….

Palazzo  Corvaja

Sede del parlamento siciliano nel 1410

IMG_0380

IMG_0381

IMG_0422

Da qui procedendo dritto si arriva a Porta Messina,  invece deviando a destra si giunge …

Al  Teatro   Antico   Greco – Romano 

Costruito dai Greci  nel III° secolo a.C.

Voluto da Filistide il cui nome è inciso su alcuni gradini del teatro. Era la  moglie del Tiranno di SiracusaGerone.

Ricostruito dai Romani nel II° secolo d.C.

Assunse più l’aspetto di arena  per gli spettacoli tra gladiatori e bestie feroci.

Qui   tutto  è   spettacolo!

Perché oltre a godere delle varie rappresentazioni  in quanto si svolgono manifestazioni culturali,  concerti,   offre uno spettacolo naturale unico al mondo.

IMG_0397

Provate ad immaginare  una sera d’estate  in attesa  che  lo spettacolo inizi,  siete seduti  letteralmente circondati  da questa  scenografia,  e da questo panorama.

IMG_0327

Alzando lo sguardo,  a 400 metri di altezza ...

Sulla  Rocca del Tauro   –   il   Castello

L’avamposto di difesa  di epoca bizantina costruito sulla preesistente  Acropoli  di epoca greco – romana. 

IMG_0314

Abbassando leggermente lo sguardo,  a 3.330 metri di altezza …

L’ Etna  o  Mongibello     –    Patrimonio dell’Umanità!

Il vulcano europeo più alto.

Bellissimo da vivere …

Quando è  innevato,  perché si può sciare.

Quando  è  in eruzione,  perché  lo scintillio dei lapilli  crea la  magia, che si può osservare da vicino con escursioni guidate.

Quando  è  un paesaggio lunare,  perché  camminando tra i crateri spenti,  i  Crateri  Silvestri,   questo sembra.

Magnifiche esperienze realizzabili,  infatti  tutto l’anno vengono organizzati dei tour dalle agenzie.

IMG_0311

IMG_E0161

La   Baia  di  Naxos

Naxos,   prima  colonia  greca  in Sicilia !

Oggi,   Giardini Naxos  con le sue splendide spiagge.

IMG_0131

Tutto questo è visibile stando seduti  da qui,  che meraviglia !

IMG_E0159

IMG_0143

Quanta  bellezza !!!

Ma restano ancora  due  straordinari  siti  legati  a  Lady Trevelyan 

Lady Florence Trevelyan

Nobildonna inglese era cugina della Regina Vittoria.  La regina quando sospettò di una sua relazione con il principe di Galles e futuro Re Edoardo VII°,  la costrinse a  lasciare  l’Inghilterra, fu  cosi che arrivò e  si stabili  a Taormina.

Parco Trevelyan

Oggi villa comunale, era il parco della sua dimora  con  giardino all’inglese conserva molte piante rare, in quanto appassionata di botanica.  Particolari sono le  Victorian Follies  o  pagode per  il birdwatching  in quanto appassionata anche di ornitologia.

IMG_0549

IMG_0329

IMG_0333

Isola Bella

E’ un isoletta di fronte la spiaggia di Taormina alla quale è collegata da un istmo sabbioso

Ferdinando I° di Borbone  Re delle Due  Sicilie

La donò alla città  nel 1806, successivamente nel 1890 fu acquistata da Florence Trevelyan, che la valorizzò con rare e pregiate piante.

Attualmente  la tutela e valorizzazione sono si competenza del Parco Archeologico di Naxos.

E’ possibile visitarla  ed  anche  usufruire della spiaggia adiacente.

IMG_E0323

IMG_0387

Dopo aver visto tanta bellezza, alla fine del percorso non ho alcun dubbio so cosa state pensando …

Johann  Wolfgang  Goethe   non si è sbagliato!!

Agosto 2018

Autore: stefiblu

La bellezza è armonia. L'armonia è benessere.

15 pensieri riguardo “Taormina – Messina – Sicilia – Italia”

  1. Ma quanto sei brava nel descrivere i luoghi che vai a visitare! Taormina si sente che ti è piaciuta in modo particolare! C’hai messo il cuore nel descriverla, ed hai ragione perchè è magnifica, una vera perla rara che va amata e tutelata come merita.

    Grazie per le belle e interessanti spiegazioni storiche che non conoscevo! Un abbraccio e ancora un brava super meritato!!! <3

  2. Che bello questo articolo su Taormina!!!! Come sempre riesci a raccontare cose importanti senza annoiare mai, e quante cose nuove …
    …….proprio interessante !!!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: